LED - Laboratiori Energie Democratiche

Giovinazzo : Una macchia nera su una giornata verde

Ieri 21 Novembre 2012, a Giovinazzo come in molte altre città, si è svolta la Festa Nazionale dell'Albero. Una occasione concreta per agire e sensibilizzare sulle tematiche ambientali, coinvolgendo la cittadinanza e soprattutto le scuole, con una attenzione particolare - è chiaro - ai più piccoli. Tutto bene, certo! Se non fosse che a Giovinazzo qualcuno ha deciso di sfruttare l'iniziativa come vetrina per scopi e commemorazioni differenti.

Basta dare uno sguardo ad alcune foto che girano sul web o leggere quanto riportato dal portale "Quotidiano di Puglia". Proprio su questo spazio di informazione è ospitata in merito, con una foto di Sindaco, Vicesindaco e attivisti dell'associazione ambientalista "La Foresta Che Avanza" (costola verde di Casapound Italia), l'intervista al responsabile nazionale di detta associazione, Alberto Mereu che spiega così la loro presenza in piazza, a Giovinazzo e nelle altre città: "...combattere chi ritiene che il grigio delle nostre città debba sostituire il verde che da millenni caratterizza la nostra Patria" ed anche "richiamare alla memoria la figura di Arnaldo Mussolini, il quale, proprio il 21 novembre di oltre ottant’anni fa, aveva istituito tale festività, dimostrando un amore senza tempo per la sua terra.".
Ci stupisce non tanto l'esistenza di gruppi di matrice neofascista nella nostra Puglia, quanto l'ingenuità con cui Sindaco e Vicesindaco di Giovinazzo si sono prestati a comparire in una vetrina da questi signori confezionata. Ci stupisce ancor più profondamente se pensiamo che questa non è la prima occasione in cui la nostra Amministrazione presta il fianco ad iniziative ricollegabili a quella parte politica, inciampando in incidenti e ingenuità di questo tipo (ricordiamo il torneo di calcio a 5 "Un Calcio alla Pedofilia" che vedeva tra le squadre in tabellone anche la Repubblica di Salò). Ancora, alla giornata in questione, divenuta sui media anche momento di commemorazione di una figura appartenuta al Ventennio, si sono trovati a partecipare anche bambine e bambini delle nostre scuole. Chiediamo una presa di posizione dei dirigenti scolastici rispetto a questa vicenda, chiediamo spiegazioni, convinti che i principi della nostra Costituzione, che vietano la ricostituzione del disciolto partito fascista e stigmatizzano anche penalmente l'apologia di tale periodo storico, siano ancora la Pietra Miliare per la nostra società. Tanto più qui, a Giovinazzo, città di Angelo Ricapito, Medaglia d'Oro alla Resistenza, partigiano, concittadino e conterraneo di cui tutti possiamo davvero essere orgogliosi.


LED - Laboratorio Energie Democratiche Giovinazzo
Arci "Tressett" Giovinazzo
Rumore Collettivo
GD Giovani Democratici Giovinazzo
Magent Art Giovinazzo
SEL Giovinazzo

Fonti : http://www.giornaledipuglia.com/2012/11/ambiente-un-albero-in-dono-ai-comuni.html